Zeppole di San Giuseppe al forno senza burro

Zeppole di San Giuseppe al forno senza burro

Festa del papà, in Campania, significa zeppole di San Giuseppe. Se le zeppole napoletane sono fritte, però, la ricetta della mia nonna le prevede al forno e senza burro. Una base di bignè, ovvero di soffice pasta choux al forno, golosa crema e amarene sciroppate per il dolce napoletano della tradizione con cui festeggiare il 19 marzo.

Come preparare le zeppole di San Giuseppe al forno

La pasta choux che vi propongo è quella senza burro e con pochissime uova, utilizzata anche per ottenere facilmente dei bignè perfetti.

Prestate solo una particolare attenzione sulla cottura che è più delicata ma per nulla difficile. La farcitura, invece, non sarà con la classica crema pasticciera ma con una crema al limone senza uova (data la mia leggera intolleranza). Per la guarnizione opteremo per delle amarene sciroppate, come da tradizione, anche se voi potete scegliere decorazioni diverse (es. chicchi di caffè, agrumi canditi).

Ingredienti per 10 zeppole di San Giuseppe

Preparazione zeppole di San Giuseppe al forno

  1. Preparare la crema al limone seguendo la ricetta qui e lasciarla rassodare in frigo con una pellicola
  2. Preparare la pasta choux, inserire l’impasto in una sac à poche e premere creando la forma circolare di una zeppola, su una teglia foderata di un tappetino in silkpat o carta forno.
  3. Preriscaldare il forno ventilato a 220° e cuocete per 15 minuti. Poi abbassate la temperatura a 180° per altri 20. (La temperatura varia da forno a forno, sperimentate). 
  4. Sfornate le zeppole e lasciatele freddare. Quindi riempite la sac à poche di crema.
  5. Tagliate le zeppole orizzontalmente, ricavando così due parti. Farcite la metà inferiore e ponete con l’altra metà.
  6. Decorate con un ricciolo di crema, una spolverata di zucchero a velo una amarena.

Trucchi per ottenere la zeppola di San Giuseppe perfetta

Ecco alcuni trucchetti per ottenere delle zeppole di San Giuseppe al forno buonissime al primo colpo.

Per prima cosa, nella forma, se preferite, come me, una zeppola alta e stretta praticate due giri di impasto, uno sull’altro, non troppo larghi. In questo modo potrete posizionare l’amarena giusto in cima senza rischiare che caschi.

State attenti alla realizzazione della pasta choux seguendo tutti i consigli descritti qui

VALENTINA SCANNAPIECO
va.scaneco@gmail.com

Illustratrice, consulente di marketing, scrittrice di racconti per bambini e appassionata di viaggi e cucina (fatata).